Make your own free website on Tripod.com

 

 

5° Reggimento

Corazzieri

2° Squadrone

I trombettieri non indossavano la corazza

 

La riforma attuata da Napoleone Bonaparte nel 1° Vendemiarie An XII (24 Settembre 1802) ripartì la cavalleria in tre specializzazioni:

  • Cavalleria pesante Corazzieri & Carabinieri
  • Cavalleria di linea Dragoni & Lanceri
  • Cavalleria leggera Ussari & Cacciatori

Napoleone valica le Alpi

Nacquero così 12 reggimenti di corazzieri che all'inizio della campagna del 1805 erano raggruppati in tre divisioni autonome:

- Divisione del Gen Nansouty composta dal 2° 3° 9° 12° rgt

- Divisione del Gen d'Hautpoul composta dal 1° 5° 10° 11° rgt

- Divisione del Gen Espagne composta dal 4° 6° 7° 8° rgt

Ogni reggimento era comandato da un colonnello ed era composto da

Uno stato maggiore e da quattro squadroni di due compagnie ciascuno.

Ogni squadrone contava circa 200 cavalieri per un totale di 820 uomini tra Ufficiali, Sottufficali e Truppa e 831 cavalli in ogni compagnia.

I corazzieri erano soprannominati familiarmente "Le gross freres" o "Les hommes de fer"; la tromba spietata delle loro cariche furiose e cruente fece tremare il sole di tutti i campi di battaglia.

I corazzieri scrissero pagine di leggendario valore sino al loro ultimo ed eroico colpo di spada nel corso della battaglia di Waterloo, che fu uno degli episodi di più alto valore militare, ma che segnò la fine dell'Impero Napoleonico e della sua fantastica epopea.

Di fronte a questo torrente impetuoso di cavalieri che caricavano, Wellington sull'altopiano di Mont St. Jean, non potè fare a meno di ammirare cotanto eroismo ed esclamare un ardente "SPLENDIDO".

Il nostro gruppo storico

IL NOSTRO GRUPPO STORICO

Per contattarci: Cuirassier@yahoo.com